Chi siamo

la storia del

CINEMA BARCH-IN

Primo lockdown del 2020: poche speranze di mettere il naso fuori di casa, e tanta voglia di riprendersi gli spazi della città. La stagione si preannunciava priva di tutti quegli eventi estivi a cui gli abitanti di Venezia sono tanto affezionati, come le sagre e il Redentore.

Si leggevano i primi articoli di cinema all’aperto con l’arrivo della bella stagione e molte città puntavano alla forma del “cinema drive-in” che permettesse il giusto distanziamento sociale anti-contagio.

Da qui la nostra intuizione: Venezia avrebbe avuto il suo “Cinema Barch-in”, il cinema all’aperto accessibile in barca, il tipico mezzo di trasporto veneziano, sicuro da ogni punto di vista, sociale e culturale in un solo tempo.

Il sogno ha subito trovato il suo luogo perfetto: l’Arsenale. Bacino protetto, acque calme, ricco di storia e suggestioni. Un luogo aperto al pubblico, tuttavia poco frequentato e tutto da riscoprire.

Grazie al supporto del Comune di Venezia, di Vela e della Marina Militare, cinema
Barch-in ha preso forma in soli due mesi. Sono intervenuti molti sostenitori della
manifestazione, dando un concreto aiuto alla riuscita delle serate.

Barchin placeholder 03

il team

IDEATORI

Nicola Scopelliti Ideatori Cinema Barchin

Nicola Scopelliti

architetto

Primo ideatore dell’evento, svolge il ruolo di promotore dell’iniziativa e coordinatore del team. Architetto navale veneziano, collabora con vari cantieri nautici italiani. Insegna yacht Design allo IED di Venezia. 

Caterina Groli Barchin

Caterina Groli

architetto

Laureata e dottorata a Venezia e con tesi su Venezia e la sua Laguna. Ad oggi è impegnata nel campo dell’edilizia con il suo studio di architettura. Nel team di Cinema Barch-in cura grafica, social e ufficio
stampa.

Silvia Raia Ideatori Cinema Barchin

Silvia Rasia

architetto

Architetto, specializzata in interni ed edilizia. Nell’orizzonte di Barch-in vede un paesaggio in evoluzione.
Nel team occupa il ruolo di grafica e affianca l’ufficio stampa.
 
Luisa Cinema Barchin

Luisa Valetti

architetto

Lavora nel settore turistico. Ha studiato antropologia a Venezia scegliendola come città adottiva, dove vive
e lavora da circa dieci anni. Oltre ad essere stata tra i primi ideatori, è oggi a disposizione per contribuire
alla realizzazione del progetto.

il team

COLLABORATORI

Dora Parisi Social Media Manager

Dora Parisi

Social Media Manager

Giada Vincenzi Graphic Designer

Giada Vincenzi

Social media Manager

Fabio Perozzo Web Graphic Designer

Fabio Perozzo

Web Graphic Designer

In coproduzione con

FEMS du Cinéma

FEMS du Cinéma è un’associazione culturale nata a Venezia nel 2015 da un gruppo di ragazze appassionate di cinema che qualche anno prima si erano ritrovate, per caso e per fortuna, nella città lagunare e si erano accorte di condividere la passione per la settima arte e la decisione a farne il proprio mestiere. Oggi FEMS è un’affermata realtà del territorio che collabora con diverse associazioni e gruppi locali ed è attiva nell’organizzazione e promozione di eventi legati al cinema a Venezia e dintorni e nell’informazione cinematografica sul web (www.femsducinema.it). FEMS du Cinéma ha co-prodotto e curato il programma artistico della prima edizione di Barch-in la scorsa estate e…vi aspetta “in sala” per la seconda!

Maria Parisi Fems du cinema

Maria Parisi

È tra le fondatrici e presidente di FEMS du Cinéma, lavora presso Mestiere cinema S.r.l., società di produzione cinematografica di Venezia. A partire dalla prima edizione del Barch-in ha messo la propria passione e conoscenza al servizio della realizzazione dell’evento, in particolare nell’articolazione del palinsesto artistico e nella produzione/organizzazione.

Eleoneora Arena Fems du Cinema

Eleonora Arena

È tra le fondatrici e le attuali componenti dell’ associazione FEMS du Cinéma. Per Barch-in si occupa del programma artistico della rassegna. Il cinema, la recitazione e il raccontare storie sono la sua più grande passione, assieme a Venezia, di cui si sente cittadina adottiva. È stata anche presentatrice della prima edizione di cinema Barch-in, e ne va molto fiera.